Antonio Cornacchia Studio Creativo

imageNasce TUTTO SFUSO, il punto vendita di prodotti locali e detergenti senza imballo sostenuto direttamente dai cittadini. Rifiuti ZERO. Km ZERO. Profitti individuali ZERO. Il marchio è disegnato da Antonio Cornacchia

Sono molto orgoglioso di aver contribuito alla nascita di Tutto Sfuso e prima ancora di quella del Circolo delle Formiche. Per capire meglio di cosa stiamo parlando, più avanti trovi il comunicato stampa, il servizio di presentazione del TG3 Puglia. I marchi di tutte e due le realtà associaztive sono mie realizzazioni ;)

 

 

Martedì 22 novembre hanno preso avvio le attività di TUTTO SFUSO, il primo punto vendita del territorio che coniuga la proposta di produzioni agricole e alimentari locali a chilometri zero con la riduzione di rifiuti da imballaggio, ubicato ad Altamura in via Santeramo n. 32.

L’iniziativa è nata a luglio, su idea del “Circolo delle Formiche”, associazione culturale da anni impegnata nello stimolo dei cittadini verso una più consapevole e sentita partecipazione alla discussione intorno al bene comune e alla qualità della vita.

L’obiettivo di TUTTO SFUSO è rendere evidente quanto sia facile e conveniente adottare stili di vita e di consumo che, essendo più rispettosi dell’ambiente, producono effetti positivi sull’economia locale, il bilancio familiare dei cittadini, la tutela del territorio. Tutto, partendo da comportamenti e scelte individuali.

TUTTO SFUSO è un concreto esempio di “consumismo collaborativo”, di quel modello di economia definito e studiato da due economisti, Rachael Botsman e Roo Rogers, nel noto saggio “What's Mine Is Yours: The Rise of Collaborative Consumption”.

TUTTO SFUSO nasce infatti come iniziativa dal basso. Sono stati sinora 230 i cittadini che, con contributi volontari, hanno reso possibile l’apertura del punto vendita, coprendo i costi di avviamento.

TUTTO SFUSO nasce anche grazie al deciso sostegno della Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Murgia, che con lungimiranza e grande sensibilità ha creduto nell’originale iniziativa, e al contributo economico della I.CO.BE., società da tempo impegnata nel settore delle costruzioni e che recentemente ha realizzato un moderno impianto di recupero e riutilizzo di rifiuti inerti.

Un’iniziativa pertanto totalmente autofinanziata, che metterà i cittadini a contatto con un’ampia gamma di prodotti del territorio murgiano, tutti rigorosamente certificati, al miglior costo possibile. Legumi, semola, pasta, frutta secca, miele e cereali potranno essere acquistati sfusi e nelle quantità desiderate, senza dover sottostare ai vincoli di imballaggio e ai costi di marketing derivanti dal packaging.

Sarà inoltre possibile comprare detergenti e prodotti per la pulizia, anche questi senza imballaggio e a chilometri zero. Da appositi erogatori, ognuno potrà riempire contenitori riciclabili della quantità di prodotto che meglio risponde alle proprie esigenze.

L’attività non distribuirà utili tra promotori e aderenti. Eventuali avanzi di gestione saranno per una parte destinati a riconoscere un buono spesa agli aderenti che abbiano versato una quota iniziale di almeno 100 euro e, per l'altra, saranno destinati ad attività di promozione dell'iniziativa, educazione ad un consumo consapevole, difesa dei beni comuni, promozione delle produzioni locali. Tutti gli aderenti (quale che sia la misura del contributo versato) sono organizzati in assemblea dei sostenitori dell'iniziativa, organo che avrà compiti di indirizzo, verifica dei risultati raggiunti con la gestione, promozione.

Grazie alle distintive e peculiari caratteristiche dell’iniziativa, TUTTO SFUSO è stato selezionato tra i 19 progetti di comunicazione, informazione ed educazione allo sviluppo sostenibile selezionati dalla Regione Puglia (attraverso il CREA - Centro Regionale di Educazione Ambientale), nonché inserito tra le azioni validate che hanno animato la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti dal 19 al 27 novembre.

TUTTO SFUSO è la prova evidente che, con condivisione e solidarietà, ognuno facendo la propria parte, si può affermare una prospettiva di progresso a dimensione di uomo, che abbandoni logiche di pura speculazione. Un altro modo di essere cittadini rispetto a modelli di crescita che consumano e distruggono (ambiente, salute, popoli) senza creare progresso sociale, civile e culturale, senza sviluppare opportunità di lavoro, causando l’accumulazione dei vantaggi nelle mani di pochi. Un primo passo verso unanuova stagione dei BENI COMUNI, un NUOVO UMANESIMO.

Tutto Sfusovia Santeramo, 32 - Altamura (BA)(orari di apertura, dal lunedì al sabato: 9-13, 17-21)

Circolo delle Formichewww.tommasofiore.itwww.altamura2001.comemail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.