Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Antonio Cornacchia Studio Creativo

image

Si fanno tante chiacchiere intorno alla “valorizzazione” del patrimonio culturale italiano. Quasi sempre si tratta di affittare musei e opere a sarti in cerca di legittimazione culturale o di prestare delicatissimi capolavori, mandandoli in giro per il mondo. Grazie alla segnalazione di Annamaria Testa, riprendo qui quello che hanno realizzato in Olanda per valorizzare (nel senso di dare visibilità, non di svendere) il Rijksmuseum dove è ospite il dipinto “La ronda di notte" di Rembrandt. Giustamente, non mettono a rischio le opere e non svendono gli spazi, ma usano l'ingegno per far sapere a chi magari non frequenta il museo (ma il centro commerciale sì) quanta “ricchezza” possono trovare lì vicino.

Ps con l'aiuto di Pasquale Barbella abbiamo appurato che questa forma di pubblicità si chiama “Live advertising”.