fbpx
Antonio Cornacchia | Studio creativo

siti slide

 

A differenza di molti altri mezzi, l'online ha una caratteristica ineludibile: nessuno può avere la certezza delle dimensioni e del contesto in cui il messaggio sarà recepito. Centinaia di formati di display diversi (dai grandi monitor da tavolo ai piccoli smartphone di qualche anno fa ma ancora in uso), migliaia di contenitori (sito aziendale, sito di informazione, social, app, aggregatori...) significano variazioni infinite di layout: nulla di più lontano dalla classica doppia pagina di una rivista o di un catalogo.

 

Screenshot dal sito di Poetry Theraphy, la prima rivista di poesia terapia italiana.

 

Inutile e sbagliato pensare a un “impaginato” online come a qualcosa di definitivo, più corretto considerarlo come un liquido che andrà a riempire il contenitore che lo accoglierà, prendendone la forma. Quello che funziona benissimo sullo schermo di un portatile, non è detto che funzioni altrettanto bene su un telefono o un tablet e viceversa. Occorre andare per approssimazioni e adeguarsi a quello che dicono i dati: se la maggior parte dei visitatori del sito aziendale accede col telefono, inutile intestardirsi sul classico layout orizzontale, molto più logico lavorare tenendo bene in mente il formato di uno smartphone.

 

Post e materiali pubblicati dalla pagina Facebook del Festival del Parco di Monza 2020

 

E poi ci sono i social, che oggi sono una cosa e domani probabilmente saranno un'altra, una sfida continua in cui quando pensi di aver trovato un flusso di lavoro efficace ecco che devi rimettere tutto in discussione per una nuova policy, per un nuovo algoritmo, per una nuova piattaforma. 

Qui sopra parte del lavoro curato per il Festival del Parco di Monza nell'edizione 2020, esclusivamente online. Il format, il conto alla rovescia prima dell'inizio e qualche esempio di risultato della campagna di sponsorizzazione dei post (occhio ai numeri di like e condivisioni).

 

 

Qui sopra e di seguito alcuni dei post e materiali realizzati per Novaluna in occasione della partecipazione al Salone del Mobile di Milano e del lancio di una collezione di nuovi modelli. Anche qui occhio ai numeri social. 

 

Post e materiali pubblicati dalla pagina Facebook di Novaluna

 

Screenshot dal sito di Novaluna

 

 

Infine, due siti realizzati, sviluppati e aggiornati nel corso degli anni. Uno con e-commerce annesso: Squilibri è un editore molto conosciuto nell'ambito della musica di tradizione popolare, dell'antropologia e della storia orale. Vorrei è una rivista non profit di approfondimento nata nel 2007 con un archivio di contenuti molto vasto.

 

Screenshot dal sito dell'editore Squilibri

 

Screenshot dal sito della rivista non profit Vorrei

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.